Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze
Mercati: i quattro temi caldi della prossima settimana

Mercati: i quattro temi caldi della prossima settimana

News Generali Comments Off 239

Zona Euro sotto i riflettori

Le indicazioni negative arrivate nelle ultime settimane lasciano presagire che le ripercussioni del rallentamento del comparto automobilistico tedescopotrebbero essere maggiori di quanto preventivato.

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze

Le revisioni al ribasso delle stime di crescita da parte della Commissione europea hanno certificato che il deterioramento del contesto macro in Cina e la guerra commerciale hanno avuto, e avranno, un deciso impatto sul Vecchio continente.

Giovedì alle 8 è in calendario l’aggiornamento sul Pil tedesco del quarto trimestre mentre tre ore più tardi sarà la volta del dato complessivo relativo Eurolandia.

BANCHE CENTRALI DI NUOVO COLOMBE

Dai recenti meeting delle maggiori banche centrali, la Bank of England è stata l’ultima in ordine di tempo, è riaffiorata un’impostazione dovish, da “colomba”.

Questo perché rispetto al primo semestre 2018 il contesto è decisamente cambiato e chi stimava di tornare ad alzare i tassi tra circa sei mesi (BCE) o chi aveva già iniziato il processo di normalizzazione e intendeva proseguirlo (Fed e BoE) è dovuto tornare prudentemente sui suoi passi.

Emendamento Cooper, è la volta buona?

E restando in tema di Regno Unito, mercoledì la premier Theresa May aggiornerà il parlamento sui progressi in tema di Brexit. È probabile che torni alla ribalta il c.d. “emendamento Cooper”, dal nome della relatrice laburista che lo ha presentato.

Se approvato, l’emendamento implicherebbe il voto su un provvedimento che, se dovesse passare, obbligherebbe il governo a chiedere all’Unione Europea di rimandare Brexit di alcuni mesi nell’eventualità di un no-deal.

Riaprono i mercati cinesi

Passato il capodanno, riaprono i mercati cinesi. La deadline per trovare un accordo con l’amministrazione Trump, fissata al 1° marzo, si avvicina, e le speranze di un accordo si assottigliano. Le ultime dichiarazioni di Trump, che ha detto di non voler incontrare il presidente cinese Xi prima della fine della tregua, non fanno ben sperare.

Giovedì è in calendario il dato sulla bilancia commerciale del dragone e gli analisti si attendono un contemporaneo calo di esportazioni e importazioni(queste ultime dovrebbero essere particolarmente penalizzate dal rallentamento della domanda interna).

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze

Author

Back to Top