Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze
Italia bocciata: è arrivato il giudizio della Commissione Ue

Italia bocciata: è arrivato il giudizio della Commissione Ue

Analisi Forex, Commercio e Cultura, Economia Internazionale, News Generali Comments Off 380

La Commissione europea ha bocciato l’Italia a causa di squilibri economici eccessivi e di una manovra di bilancio poco convincente.

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze

Il giudizio tanto atteso è finalmente arrivato. Secondo l’esecutivo comunitario il Belpaese è oggi una fonte di instabilità macroeconomica all’interno del blocco e rischia di contagiare il resto dell’Eurozona. 
Nella stessa situazione dell’Italia, secondo la Commissione europea, anche Cipro e la Grecia.

L’odierno giudizio di Bruxelles non ha sorpreso. Già la scorsa settimana una bozza pubblicata da Repubblica aveva parlato di una sonora bocciatura che è oggi arrivata e non ha lasciato spazio ad alcun dubbio.

Perché la Commissione Ue ha bocciato l’Italia

Secondo Bruxelles il bilancio nazionale italiano si è deteriorato, mentre le riforme economiche sono entrate in una fase di stallo. La critica della Commissione europea si è scagliata in particolar modo contro la Legge di Bilancio 2019 pensata dall’esecutivo gialloverde. Le incertezze ad essa legate hanno avuto un impatto negativo sull’economia del Belpaese.

“Le recenti misure che rivedono elementi di precedenti riforme peseranno negativamente sulla sostenibilità delle finanze pubbliche, sulla produttività e sulla crescita del prodotto interno lordo potenziale.”

L’elevato debito (che non scenderà a causa dei piani del Governo) e la bassa produttività implicheranno anche rischi di contagio transnazionale.

Quota 100 cancellerà importanti elementi di riforma introdotti negli anni passati, mentre la buona riuscita del reddito di cittadinanza dipenderà soltanto dalla sua governance.

Anche le banche italiane si troveranno in difficoltà nel momento in cui diventerà più difficile smaltire crediti deteriorati a ritmi serrati.

Per la Commissione, gli unici ambiti in cui il suo giudizio sull’Italia è positivo sono: economia digitale/telecomunicazioni, energia e trasporti.

Agire con urgenza

Come uscire da questa situazione?Per la Commissione europea l’Italia dovrà compiere significativi sforzi in molteplici direzioni. Il Belpaese dovrà lavorare per migliorare l’apparato burocratico e amministrativo, oltre che il sistema giudiziario. Fondamentale sarà poi la promozione della qualità delle finanze pubbliche, oltre che il rafforzamento del mercato del lavoro.

“Le previsioni per il 2019 non sono più di uno 0,2% di crescita e quindi sentiamo un senso di urgenza molto forte”,

ha commentato Moscovici.

L’odierno giudizio della Commissione sull’Italia servirà al Governo Conte per preparare un proprio programma di riforma entro maggio, mese in cui Bruxelles pubblicherà nuove previsioni economico finanziarie sulla Penisola. Fino a quel momento, l’Europa continuerà a monitorare da vicino la situazione italiana.

 

Di seguito il contenuto redatto prima del giudizio della Commissione europea sull’Italia e relativo alle previsioni degli analisti sul tema

Cosa aspettarsi? Le previsioni del mercato

In giornata i 28 membri della Commissione redigeranno il testo definitivo del Country Report che verrà reso noto soltanto tra qualche ora.

Molto probabilmente dall’analisi dell’esecutivo comunitario emergerà un’Italia caratterizzata da un eccesso di squilibri macroeconomici che la dipingeranno come un vero e proprio rischio per l’Eurozona.

Stando alle ultime indiscrezioni di stampa, la Commissione Ue tornerà a parlare del reddito di cittadinanza, una misura che a sua detta farà aumentare i consumi soltanto dello 0,15% su base annua.

Non andrà meglio neanche a Quota 100 sulla quale si abbatterà la scuredell’esecutivo comunitario, poco convinto che chi andrà in pensione sarà effettivamente rimpiazzato da nuovi lavoratori.

La Commissione Ue si occuperà anche di investimenti, peggiorati sia sul fronte nazionale che internazionale e metterà in luce l’assenza di elementi in grado di far prevedere un’inversione del trend.

Tra i temi che verranno probabilmente toccati ci saranno quelli del deficit e del debito pubblico. Quest’ultimo aumenterà proprio a causa della scarsa efficacia delle misure messe in campo dal Governo Lega-M5s.

La scure della Commissione si abbatterà sull’Italia nell’arco di qualche ora. Il verdetto, però, appare già scontato.

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze

Author

Back to Top